Networking: software delle reti.

Una volta deciso l’infrastruttura di rete da implementare, la tipologia di cavi da utilizzare e i vari sistemi client e server dobbiamo procurarci il software necessario al collegamento dei vari computer, possiamo oggi giorno trovarci di fronte a reti comprese di sistemi misti che comprendano sistemi unix/linux in strutture windows based con addirittura oppure la presenza di componenti novell o apple.

Indipendentemente da ciò che utilizzeremo dovremmo essere comunque certi che il n/s software di rete ci permetta di far dialogare fra loro tali sistemi per poter accedere all’eventuali varie risorse, detto questo iniziamo a chiederci quali software sono necessari per far funzionare il tutto.

  1. Driver della scheda di rete (nic driver)

Fondamentalmente la scheda di rete è un dispositivo hardware che trasmette i segnali dei dati (pacchetti) in formato binario 1 e 0 attraverso i cavi ma è il driver della scheda di rete che interpreta questi dati pasandoli al sistema operativo che sia perché vengano interpretati.

Oggi tutti i nic siano che siano integrati sulla scheda madre che installati in seguito sono forniti con il relativo driver affinché il sistema operativo li riconosca, altrimenti in caso non fosse così il sito web del produttore, disporrà sicuramente di quanto necessario.

I driver per le schede di rete sono scritti seguendo due standard fondamentali che sono

  • NDIS (Network Device Interface Specification) sviluppato da Microsoft e 3Com.
  • ODI (Open Data-Link Interface) sviluppato da Novell e apple
  1. Protocollo di rete

Una volta accertati che il driver corretto sia installato dobbiamo decidere come far comunicare  i computer c tra di loro utilizzando lo stesso protocollo di rete.

Possiamo definire il protocollo di rete come uno standard specifico per compiere varie operazioni tra i computer come comunicare in rete o scambiare informazioni e dati tra loro.

Se ci pensate bene non è diverso da come accade tra le persone, immaginate due persone che parlano lingue diverse in mancanza di un traduttore la comunicazione risulterebbe impossibile o quantomeno problematica.

Per evitare tali problemi nel corso degli anni sono stati introdotti vari protocolli di rete per far comunicare i computer tra di loro, i più noti sono Netbeui sotto sistemi Microsoft oppure IP/SPX per reti Novell e il TCP/IP ormai assunto a standard definitivo per il networking moderno.

Tali standard permettono come già detto la comunicazione fra i vari computer, oggi il protocollo divenuto la base del networking è il tcp/ip nella versione 4 e il suo futuro successore la versione 6.

  1. Sistema operativo di rete.

Ricordate che abbiamo parlato che in una rete di tipo client server il computer abilitato a fornire i vari servizi di rete utilizza un sistema operativo diverso dal computer client che accede a tali risorse, alcuni esempi di sistemi operativi server sono ad esempio Windows 2008 server o Novell Suse Linux o Unix.

Tali sistemi offrono come già accennato la possibilità di offrire vari servizi di rete che i normali sistemi client quali xp/vista o mac osx non dispongono, tali servizi possono essere tra i più comuni servizi di directory oppure condivisione (sharing) di stampanti e files, servizi di autentificazione, server di vpn ecc, ecc.

Verrebbe da chiedersi allora come mai allora sistemi come xp o vista siano forniti di servizi di condivisione file e stampanti pur non essendo sistemi operativi di rete, vi ricordo che abbiamo anche parlato del modello peer to peer dove esistono esigenze minimali quali la semplice condivisione di una cartella o di una stampante condivisa.

  1. Redirector.

Un’importante funzione del sistema operativo client è quella fornire un’interfaccia al computer che gli permetta di accedere alle varie risorse condivise della rete, come a esempio le varie lettere che possiamo trovare in risorse del computer quali ”Z: documenti su server” oppure LPT2 epson su data server.

Associare ad una lettera le risorse presenti su un disco di un computer di rete oppure poter stampare su una stampante fisicamente collegata ad un altro pc sono vari esempi di redirector (requester sotto Novell), attraverso tale funziona il client sa esattamente dove stampare o dove accedere ai dati della rete.

Un altro esempio di redirector può anche un programma che permetta di fare tutto questo, un esempio evidente di queste è esplora risorse sotto Windows attraverso questo software possiamo accedere alle varie risorse di rete per accedere a dati o addirittura connettere stampanti.

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: