Networking: i bridge.

I bridge forniscono un gestione più avanzata della banda di una rete e della connettività fra i vari componenti, molti di questi dispositvi esercitano filtri in base all’indirizzo fisico dei dispositivi (mac address).

Inizialmente una volta eccessi i bridges non si comportano in maniera diversa dagli hub o dai ripetitori, iniziano a reindirizzare tutti i pacchetti provenienti dalla reti ignorandone la provenienza, questo comportamento cambia nei minuti successivi quando i bridges iniziano a creare una tabella dati contenente gli indirizzi mac address di ogni nodo (computer) presente sulla rete.

Attraverso questa tabella di indirizzi i bridge possono inoltrare  i pacchetti all’interno della rete decideno in base al mac address dove propriamente reindirizzare i dati.

Questo tipo di tecnica di trasmissione dei pacchetti è nota come transparent bridging, I bridge opeano a livello 2 del modello Osi aggiungere un bridge ad una rete non richiede configurazione se non quella di connettere fisicamente il dispositivo alla rete esistente.

Le comunicazioni al’interno delle reti possono avvenire di due tipi:

Unicast: un computer invia dati ad un altro computer.

Multicast: i dati di un co puter possono essere indirizzati a tutti i nodi della rete.

Siccome i bridge riconoscono che il traffico di broadcast non è reindirizzato ad un determinato computer, permettono tutto il traffico di broadcast all’interno della rete.

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: