Networking: Il subnetting.

Il subnetting è una tecnica che permette di dividere una rete in sottoreti utilizzando la parte host di un indirizzo IP.
Rivediamo per l’ennesima volta il concetto di un indirizzo di rete e la sua subnet mask partendo da questo indirizzo tipico di un classe c.
ip 192.168.1.40 subnet mask 255.255.255.0
Se un otteto ha 255 (11111111) nella subnet mask allora qulel’otteto lì è parte del Network ID, la pare dell’indirizzo ip che identifica la rete il rimanente identifica l’host, nel n/s caso perciò 192.168.1. identifica la rete e il 40 l’host perciò ocncludiamo dicendo che 24 bits definiscono la rete e 8 la parte dell’host.
Il subntetting è ideale per quelle sistuazioni dove si necessita di dividere la rete in eventuali sottoreti, al fine magari di ottimizzare le performance di rete ed eliminare traffico di broadcast fra i vari segmenti.
Questo argomento onestamente parlando da parte mia l’ho sempre trovato ostico, ne conosco  le basi perciò in questo post mi limiterò ad un esempio semplice a dire poco…
Partiamo da un indirizzo come 131.107.0.0 e supponiamo di dover dividere la rete in quattro subnet, per determianr equanti bit dall’host dobbiamo sottrare facciamo così :
Visualizate sulla tabella binaria dei n/s 8 bits quali di questi numericamente fornisco il valore 4
bits    128    64    32    16    8    4    2    1
1    0    0
questi sono quelli che ci interessano!
Dalla tabella risulta che ci serviranno 3 bits da sottrarre all’host per creare 4 subnet, adesso procediamo con il prossimo passo quello di determinare la n/s subnet.
Un indirizzo del tipo 131.107.0.0 essendo un indirizzo di classe B utilizzerebbe di default una subnet mask di 255.255.0.0, adesso tramutiamolo in formato binario e sottriamo i 3 bits dall’host e
abilitiamolo sulla nuova subnet.
11111111.11111111.00000000.00000000      = la subnet originale 255.255.0.0
11111111.11111111.11100000.00000000      = 255.255.224.0 la nuova subnet di default per ogni host
Come vedete ho sottratto 3 bits dall’host e aggiunti alla subnet ottenenedo 224 (128+64+32), ottnendo la nuova subnet di 255.255.224.0.
Il prossimo passo è quello di determinare il broadcast e il nework ID della rete, il primo indirizzo valido per ogni subnet e l’ultimo
Per fare questo inizialmente prendiamo l’indirizzo originale 131.107.0.0. utilizziamo tutte le combinazioni riguardanti i 3 bit rubati dove questi siano sia off che on per poi convertirli in formato decimale ottenendo:
131.107.00000000.00000000       =  131.107.0.0            non utilizzabile
131.107.00100000.00000000       = 131.107.32.0
131.107.01000000.00000000       = 131.107.64.0
131.107.01100000.00000000       = 131.107.96.0
131.107.10000000.00000000       = 131.107.128.0
131.107.10100000.00000000       = 131.107.160.0
137.107.11000000.00000000       = 131.107.192.0
137.107.11100000.00000000       =131.107.224.0      non utilizzabile
Per prima cosa precisiamo che non possiamo utilizzare il primo e l’ultimo risultato, dove tutti bits presi in prestito risultino uguali a 0 o uguali a 1, i tre bits scritti in grassetto son quelli della subnet e i rimanenti 13 sono quelli dell’host da quello che risulta dal conteggio otteniamo non quattro ma addirittura la possibilità di sei subnet.
Ritorniamo a noi, dobbiamo adesso definire IL netwok ID e i broadcast per ogni subnet, e il primo e ultimo indirizo valido all’interno di ciascuna di queste, iniziamo con quello che identifica la rete per la prima subnet 13.107.32.0:
Per determinare il network ID convertiamola parte della rete in formato decimale e la parte dell host in formato binario, la parte dell’host dobbiamo metterla con tutti i bits disabiltati ovvero a zero ottenendo
131.107.00100000.000000000   = 131.107.32.0 questo è il network id
Come vedete lo avevamo già ottenuto prima, adesso ricaviamo il broadcast facendo l’esatto opposto abilitando tutti i bits dell’host a 1 quindi:
131.107.0011111.111111111 =  131.107.63.255 questo è il broadcast.
Troviamo adesso il primo indirizzo valido, si ottine abilitando l’ultimo bit nell parte dell’host partendo da destra scrivendo il n/s indirizzo esattamente come fatto prima in poche parole
131.107.00100000.00000001 = 131.197.32.1 questo è il primo indirizzo valido.
Adesso troviamo l’utlimo disponibile abilitandoli tutti come per il broadcast sottraendo l’ultimo a destra quindi:
131.107.00111111.1111110 = 131.107.32.254 questo è l’ultimo indirizzo valido.
Per le restanti subnet il calcolo rimane uguale lascio a voi il divertimento di farlo, tenete conto che la subnet è la stessa per tutti.
Questo piccolo posto sul subnetting vuole essere un accenno e rimanere molto, molto, molto ma molto lontano (come nel film di Shrek) ,nell’esaurire l’argomento, però parlando di reti era giusto accenarla.
Un consiglio per i più sofrtunaticome me che non siano così ferrati nell’argomento, esiston i subnet calculator online il web ne è pieno.

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: