Archivio per la categoria Windows Azure.

Azure: creare un traffic manager da powershell.

Azure Traffic Manager è un servizio di rete che è possibile utilizzare per reindirizzare gli utenti sui vari endpoint dei siti possibile utilizzare per migliorare la disponibilità, le prestazioni per gli utenti, o il bilanciamento del carico, funziona applicando un motore di policy per query DNS per i nomi di dominio del prorpio sito web.

Per sfruttare queste  caratteristiche si dovrebbero avere due o più installazioni client del sito web. Le implementazioni possono essere nella stessa regione o in altre tipo una in Usa l’altra in Europa.

Per utilizzare i traffic manager e’ necessario un nome univoco dns, i siti traffic-manager avranno estensione .trafficmanager.net

Per configurare un Traffic Manager dobbiamo:

  • Creare un profile Traffic Manger
  • Aggiungere i vari endopoints al profile
  • Aggiornare i record dns per il n/s dominio.

Nella crezione del profile dovremmo scegliere anche un profilo di load balancing tra queste tre opzioni

Performance: scegliamo questa opzione per permettere all’utente di raggiungere il sito nella regione piu’ vicina a lui.

Roundrobin: scegliamo quest’opzione pe distribuire il carico dell’applicazione  nella stessa regione.

Failover: scegliamo quest’opzione se vogliamo creare altri siti come backup di uno primario.

Scegliamo poi un protocollo http o https, una porta del tipo 80 o 443, infine il percorso e il file da monitorare.

Detto questo lanciamo la powershell

New-AzureTrafficManagerProfile –Name testa zure1 ` -DomainName testa zure1 .trafficmanager.net -LoadBalancingMethod Failover ` -MonitorPort 80 -MonitorProtocol Http -MonitorRelativePath “/” -Ttl 30.

 

Annunci

Lascia un commento

Azure: gestione del dns.

Tutti ai siti in Azure hanno estensione finale .azurewebsites.net se vogliamo gestire il proprio dominio e renderlo raggiungibile su Azure dobbiamo impostare alcuni parametri:

In caso di utilizzo di solo il nome CNAME una volta creato il record sul v/s provider attuale in modo da farlo reindirizzare su Azure non vi resta che collegarvi su manage.azure e lanciare il wizard che rileverà e configurerà tutto…oppure da powershell

Set-AzureWebsite -Name “testazure1” -HostNames @(www.testazure1.com, “testazure1.com”)

In caso di utilizzo di ip statico e CNAME nello wizard dobbiamo ricordare di registrare il CNAME anteponendo awverify.

 

Lascia un commento

Azure: deploy di un webjobs dalla powershell.

Lanciare powershell e collegarsi alla subscription con il comando Add-AzureAccount dopo digitare in sequenza.

$wjPath = “c:\ilmiowebjobs.zip”
$wjName = “testazure1”
New-AzureWebsiteJob -Name $wsName -JobName $wjName -JobType Triggered -Slot $wsStaging
-JobFile $wjPath

Tutto questo è possibile farlo anche dal preview portal  e scegliere nel dettaglio il tuipo si wbjob On-Demand or Continuously Running task, or sheduled task, la differenza nell’upload dal portale e’ che il file deve essere in formato .zip

, ,

Lascia un commento

Azure: creazione e gestione degli slot dalla powershell.

Gli slot sono utili in Azure immaginate di avere una app in versione 1°  su un sito web in fase di produzione e una 2° in fase di staging, potreste ad esempio switchare il sito tra le due fino a che l’ultima non diventa definitiva.

Aprite la powershell comando

Add-AzureAccount + credenziali della sottoscrizione.

Digitate in sequenza:

$wsLocation = “West US”            ————–        definisce la locazione

$wsName = “testazure1″             —————        definisce su quale sito fare lo slot

$wsQASlot = “QA”       ————- nome dell slot

New-AzureWebsite -Location $wsLocation -Name $wsName -Slot $wsQASlot crea lo slot

Notate che gli slots vengono gestiti come dei veri siti..in questa fase ne ho creati due e chiamati QA e QB.

Cambiamo adesso il sito su uno dei due slots, da qa a qb con questi comandi.

$wsStaging = “QA”
$wsProduction = “QB”
Switch-AzureWebsiteSlot -Name $wsName -Slot1 $wsStaging -Slot2 $wsProduction

 

,

Lascia un commento

Azure: creazione di un sito web da powershell.

Creiamo un sito su Azure da powershell dopo esserci registrati con la classica trial da 30 giorni.

Lanciamo powershell e digitiamo:

Add-AzureAccount nello wizard inserite email e password dell’account Azure.

Get-AzureWebsiteLocation = ottengo tutte le locazioni disponibili per la mia sottoscrizione..che poi saranno tutte quelle disponibili

Test-AzureName -Website “testazure1.” per vedere la disponibilità del nome per il n/s sito meglio la nostra webapp.

Digitiamo in sequenza questi 3 comandi

$wsLocation = “West US”            ————–        definisce la locazione
$wsName = “testazure1”             —————        definisce della webapp
New-AzureWebsite -Location $wsLocation -Name $wsName

Con l’ultimo comando passiamo New-AzureWebsite dove vogliamo il sito e i nome… ma dal portale no…? non è piu’ comodo?

Certo è anche più facile se si tratta di un sito solo ma di varie webapp da creare? li metti in un script di powershell lo lanci e ti dimentichi del mouse.

, ,

Lascia un commento