Networking: La suite TCP/IP – Protocolli Applicativi.

Nel 1973 la U.S. Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) propose la suite TCP/IP come uno standard per la connettività tra le varie reti esistenti al fine di poter scambiar informazioni, questa suite con il tempo ha praticamente sostituito tutti gli standard esistenti quali Netbeui, IPS/SPX di cui abbiamo già parlato.

Gli application protocols (protocolli applicativi) come dice il nome sono utilizzati dalla applicazioni per inviare richieste ad altri sistemi sulla rete o su internet, un esempio pratico può esser quello di un browser web che apre una pagina web su internet, la comunicazione avviene attraverso un protocollo di applicazione chiamato Hyper Transfer Protocol (http) in questo esempio il cliente invia una richiesta http al server il quale rispondendo alla richiesta presenterà la pagina  al browser.

E’ necessario chiarire che c’è differenza tra il protocollo utilizzato e l’applicazione che lo utilizza, quando si parla di reti e protocolli http è il protocollo mentre Internet Explorer o qualsiasi altro browser sono le applicazioni che utilizzano tale protocollo.

I più comuni esempi di protocolli applicativi della suite TCP/IP.

Http: Hyper Trasnsfer Protocol utilizzato per la fornire ai client le pagine web.

Pop3: Post Office Protcol,  utilizzato per la ricezione delle mail.

Smtp: Simple Mail Transfer Protocol, utilizzato per l’inviod ei messaggid i posta.

Imap: Internet Message Access Protocol, alternativa a pop3 con caratteristiche avanzate.

Ftp: File Transfer Protocol, utilizzato per trasferire i file.

Tftp: Trivial File Transfer Protocol, a differenza di ftp è un protocollo di tipo connectionless oviamente più veloce ma meno sicuro.

Https: a differenza di http fornisce pagine web cifrate.

Dns: Domain Name System è utilizzato per convertire un FQDN (fully qualified domain name) in un indirizzo ip.

Telnet: anacronimo di terminal emulation è un protocollo che permette ai vari client di connettersi in remoto ad un sistema e emulare localmente un programma presente sul server.

SSH: Secure Shell alternativa sicura a telnet utilizzata prevalentemente da Unix e Linux, la sostanziale differenza è la capacità di proteggere i data durante la connessione.

SNMP: Simple Network Management Protocol, l’ultima versione è la SNMPv3 ed è un protocollo utilizzato per ricevere informazione di vari dispositivi.

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: